Regolamento

CONSULTAZIONE E PRESTITO

Il prestito si effettua durante tutto l’orario di apertura della biblioteca; si intende per un periodo massimo di 30 giorni al termine del quale verrà sollecitata la restituzione. Il prestito può essere prorogato se non è stata avanzata nessuna richiesta da un altro utente. In caso di smarrimento l’utente riacquisterà il testo. Se la biblioteca è chiusa si possono restituire i materiali alla portineria che rilascerà una ricevuta.

 

Sono esclusi dal prestito ma ammessi alla consultazione presso la biblioteca durante l’orario di apertura o in classe durante le lezioni, i vocabolari, i volumi di enciclopedie e i testi o altri supporti rari o pregiati.

 

Tutti i membri del personale della scuola possono chiedere di essere addestrati dal responsabile della biblioteca sulle modalità di registrazione del prestito. Le persone così addestrate possono assegnare i libri in prestito agli studenti e alle studentesse anche al di fuori dell’orario di apertura della biblioteca impegnandosi a registrare regolarmente il prestito.

 

Gli utenti della biblioteca possono usare i computer riservati al pubblico. Hanno la precedenza le attività di ricerca e studio; sono esclusi i giochi.

Si ricorda che in biblioteca è necessario tenere un comportamento che non disturbi la concentrazione delle persone che studiano o lavorano.

Non è consentito consumare cibi o bevande in biblioteca.

Non è consentito il prestito domiciliare simultaneo di più di tre volumi.

Gli utenti che non hanno riconsegnato i libri presi in prestito sono esclusi dal servizio fino all’avvenuta restituzione o sostituzione del volume.

NUOVI ACCESSI

Un minimo di tre docenti o dieci studenti o studentesse con un/una docente possono fare una richiesta motivata di nuovi acquisti. Si procede agli acquisti se la scuola ne ha le risorse. Se le risorse a disposizione non sono sufficienti, le/i docenti che hanno presentato le richieste raggiungono un accordo con la mediazione dei responsabili della biblioteca.

Le donazioni sono accettate con beneficio di inventario; chi dona si impegna a ritirare i libri che non possono essere accettati. Sono acquisiti al patrimonio della biblioteca i materiali per i quali, tre docenti oppure dieci studenti o studentesse con un/una docente hanno manifestato motivato interesse.

SCARTO

I responsabili della biblioteca pubblicano nella sezione del sito riservata all’uopo la lista dei libri che propongono per lo scarto specificandone la ragione scelta tra le seguenti: i) l’oggetto è gravemente usurato; ii) l’oggetto è obsoleto; iii) l’oggetto è al di fuori delle finalità della biblioteca.

Si rinuncia allo scarto se tre docenti o dieci studenti o studentesse con un/a docente presentano una motivata opposizione entro 90 giorni.

Trascorsi 90 giorni dalla pubblicazione della lista, i materiali ammessi allo scarto vengono ancora custoditi per altri 90 giorni per consentire a chi è interessato di poterli ritirare. A tale scopo una lista di tali materiali è pubblicata nell’apposita sezione del sito della scuola. Trascorso questo tempo, i materiali sono conferiti alla raccolt